La pedalata denominata Di ruota in ruota, originariamente nata  per ricordare un amico scomparso, è giunta ormai alla quattordicesima edizione consecutiva. Si può tranquillamente affermare che la manifestazione è diventata un appuntamento fisso, per tutti gli appassionati esploratori delle perle che il nostro territorio offre. Non è certamente un caso che già  da più edizioni il numero dei partecipanti si attesti stabilmente intorno al migliaio di persone.

A tutti, famiglie, gruppi o singoli partecipanti, giovani o meno giovani, proponiamo di valorizzare, attraverso la capacità  aggregativa della bicicletta, il territorio nelle sue espressioni paesaggistiche e di tradizione culturale; si intende così esaltare il ruolo della bicicletta come mezzo salutare ed ecologico di spostamento.  L’iniziativa costituisce l’opportunità  di gustare la bellezza dei luoghi attraversati e proporrà  il viaggio in angoli caratteristici del nostro territorio, nel suggestivo scenario notturno. con i ritmi lenti e gioiosi che a questi meglio si addicono. E che, normalmente, non si riescono a trovare.

Lo scopo primario della manifestazione, ovvero la promozione della bicicletta, diventa così anche strumento per la scoperta e l’approfondimento della conoscenza del territorio, attraverso i suoi siti culturali, quali mulini, chiese, bacini di contenimento.

L’edizione 2017 vedrà , come ormai tradizione, la partenza da Piazza della Repubblica di Portogruaro, alle ore 19,00; percorrerà  poi le strade della zona e si dirigerà verso Cordovado. Ritroviamo quindi il legame con il fiume Tagliamento, presso un ramo ora scomparso del grande fiume sorse infatti l’abitato di Cordovado il cui nome indica la presenza di una corte vicina ad un guado, che costituiva il primo nucleo del paese. I partecipanti quest’anno potranno gustare la tradizionale pastasciutta nel Parco dei Domenicani, caratterizzato dalla presenza di alcuni grandi alberi secolari. Dall’antico convento antistante il parco furono ricavate in seguito alcune dimore signorili, una di queste, Palazzo Cecchini, è ora di proprietà del Comune di Cordovado e ospita la biblioteca comunale; è inoltre sede di attività culturali e turistiche gestite dal Circolo Culturale “Gino Bozza”.

Da qui ripartiremo per dirigerci, nuovamente, verso la Piazza centrale di Portogruaro.

Come sempre, fra gli obiettivi fondamentali della manifestazione c’è la beneficenza, a favore di realtà del nostro territorio che si occupano di realizzare direttamente i propri progetti. Quest’anno, Di Ruota in Ruota sarà  vicina ai bambini malati di SMA con l’associazione Cycling For Life, e ai malati degli ospedali, con l’Associazione Vip Onlus.